L’   A S S I D E R A M E N T O         
Indice

 

 L’assideramento compare quando l’effetto del freddo si trasmette a tutto il corpo, determinando un graduale e
 lento abbassamento della sua temperatura fino  a 27° C.

 Può comparire in infortunati che rimangono stesi sulla neve a lungo, con abiti inadatti ed esposti all’azione del
 vento e della neve; essa infatti infiltrandosi in ogni cavità e nelle aperture degli abiti, al contatto con il caldo del
 corpo fonde, bagnando i vestiti e riducendone il potere isolante e porta per dispersione di calore a ipo
 termia (assideramento corporeo).

 Tale meccanismo è spesso responsabile di quei  decessi nei travolti da valanga che, sepolti nella neve sono in
 condizioni di respirare e sono illesi da lesioni traumatiche

 Nell’assideramento la sintomatologia è varia: spazia dalla presenza di brividi di freddo, tremore della bocca
 con mandibola serrata, necessità di orinare spesso, apatia,  sonnolenza, confusione mentale, allucinazioni, mancanza
 di risposta agli stimoli esterni, perdita parziale o totale della coscienza, fino alla respirazione rallentata, alla
 bradicardia ed all’arresto cardiaco.

 Se l’infortunato è incosciente , freddo e non risponde , non è detto che sia morto anche in assenza apparente di
 battito cardiaco e di respirazione, procedere al B.L.S.. 

 

 COSA FARE:

 

·        Ricoverare l’infortunato in luogo riparato e riscaldato

 

·        Riscaldare lentamente e progressivamente con l’aiuto di panni tiepido-caldi dal tronco verso la periferia

 

·        Se deglutisce far sorbire bevande calde

 

·        Esaminare la possibilità di  un trasporto con l’elicottero

 

 

 

 

 

 


 

 COSA NON FARE:

 

 

*    Non somministrare alcolici

 

*    Non far muovere l’infortunato né correre né agitare

 

 Non frizionare o massaggiare l’infortunato


 Indice